Vernici ecosostenibili

Vernici ecosostenibili: perché e quali scegliere

L’introduzione dei bonus edilizi ha fatto sì che nell’ultimo anno sia notevolmente aumentata l’attenzione alla sostenibilità ambientale anche per quanto riguarda l’edilizia privata-residenziale.

Fino ad oggi sono stati in primo piano argomenti quali: rispetto dell’ambiente, risparmio energetico, basse emissioni, e così via.  

Ora i tecnici e i clienti sono sempre più aggiornati, innalzando il livello di attenzione relativo alla salubrità dell’ambiente interno, preferendo materiali naturali che possano donare un senso di benessere alle persone che vivono o transitano in questi spazi.

Pavimenti in legno, arredi naturali e materiali ricavati dal recupero di elementi già esistenti ma anche, e soprattutto, materiali da costruzione privi di sostanze chimiche. 

Prime tra tutti una nuova qualità di vernici in grado di garantire alte performance in termini di purezza dell’aria.

Abbiamo iniziato a sentirne parlare quando, in molte città, è esploso il fenomeno degli eco-murales. Opere di street art belle, significative ma soprattutto green in cui gli artisti si sono avvalsi dell’utilizzo di vernici sostenibili e anti-smog. Un modo per unire l’arte con la tutela dell’ambiente. 

Ora le ritroviamo, adattate, all’interno delle nostre case.

 

Perché scegliere vernici ecologiche in ambiente domestico

Il Ministero della salute ha più volte trattato il tema dell’inquinamento indoor, dandogli una vera e propria classificazione e definendone gli effetti a breve e a lungo termine.

Tra gli inquinanti figurano quelli biologici (per es.le muffe), quelli fisici (rumore o campi magnetici) e quelli chimici (disinfettanti, profumi, pitture).

L’esposizione ripetuta nel tempo a questi ultimi viene spesso trascurata. Se si pensa però a quanto tempo, soprattutto in era di smart-working, trascorriamo all’interno delle mura domestiche, risulta fondamentale prestare la dovuta attenzione agli effetti che questi potrebbero avere.

L’alta concentrazione di Composti Organici Volatili (VOC) come la formaldeide o i solventi “possono essere causa di una vasta gamma di effetti che vanno dal disagio sensoriale fino a gravi alterazioni dello stato di salute; ad alte concentrazioni negli ambienti interni, possono causare effetti a carico di numerosi organi o apparati, in particolare a carico del sistema nervoso centrale” -Fonte Ministero della salute.

Vien da sé, quindi, la necessità di scegliere il prodotto migliore e con i requisiti necessari a garantire comfort, benessere abitativo e scongiurare problematiche di salute.

 

Perché scegliere vernici ecologiche per l'ambiente domestico

Vernici ecologiche per l’ambiente domestico

 

Vernici ecologiche: caratteristiche, benefici e qualità

Abbiamo visto che sostanze chimiche come ammoniaca e formaldeide presenti nelle vernici possono dar luogo al fenomeno chiamato “off-gassing”. 

Una lenta e graduale fuoriuscita di gas che aumenta l’inquinamento negli ambienti domestici, soprattutto se scarsamente ventilati, e può comportare problematiche di salute anche gravi.

Da qualche anno, le maggiori aziende stanno studiando prodotti a basso o nullo contenuto di VOC. Vernici eco-compatibili in cui gli additivi chimici vengono sostituiti da materiali naturali come oli vegetali, cere e resine ed il cui processo di lavorazione ha un basso impatto ambientale.

Il beneficio nell’utilizzo di questi prodotti deve proprio essere visto in questa chiave, a 360°:

  • rispetto dell’ambiente durante le fasi di creazione, posa in opera e smaltimento del prodotto;
  • tutela della salute delle persone che, a tutti i livelli, entrano in contatto con il prodotto (dalla produzione, alla posa in opera fino alla vita quotidiana).

 

Caratteristiche, benefici e qualità delle vernici ecologiche

Caratteristiche, benefici e qualità delle vernici ecologiche

 

L’abbattimento del livello di VOC e la maggiore traspirabilità delle pareti, saranno l’elemento chiave per una migliore qualità di vita e un benessere sia dell’ambiente che delle persone

 

Quali scegliere e dove acquistarle

La definizione di pittura ecologica è legata esclusivamente al processo di produzione rispettoso nei confronti dell’ambiente.

Per essere certi, però, di avere a che fare con un prodotto “naturale” e atossico è importante leggere bene l’etichetta.

Non basterà accertarsi dell’assenza dei solventi chimici ma bisognerà valutarne la composizione. 

L’elemento base che compone una comune vernice è solitamente l’acqua, a cui poi vengono aggiunti solventi, leganti e pigmenti di origine animale o vegetale (calce, oli vari, cera d’api, argilla, ecc.).

La vernice naturale per eccellenza, invece, è solo quella composta da calce o silicati e la sua peculiarità consiste nell’assicurare completa traspirabilità alle pareti su cui viene applicata.

I vantaggi nel suo utilizzo possono essere così riassunti:

  • Assenza di tossicità
  • Riduzione della formazione di muffe grazie al potere traspirante
  • Prive di VOC e sostanze irritanti
  • Inodori 
Quali vernici ecologiche scegliere e dove acquistarle

Scegliere e acquistare vernici ecologiche per la tua casa

Gli svantaggi, invece, sono minimi: un costo leggermente superiore alla media e una resa al metro quadro leggermente inferiore rispetto alle comuni vernici. 

Il senso di benessere che però si guadagna li compensa tranquillamente.

Ovviamente, il nostro consiglio per un acquisto mirato e consapevole è affidarsi ad un tecnico competente che possa guidarvi nella scelta della soluzione più adatta alle vostre esigenze.