Il metodo Fm

Il metodo Fm

Fm Atelier, come ben sai, nasce dopo tanti anni di lavoro sul campo da parte del suo team: cantieristica di tutti i tipi, tecniche costruttive all’avanguardia, materiali innovativi e di alta qualità e, soprattutto, un occhio attento alla sostenibilità ambientale.

E’ per questo che quando Massimo ha deciso di costituire l’Impresa lo ha fatto portando con sé tutto il know how acquisito e dare, sia nel nome che nei fatti, una veste sartoriale a questa nuova realtà fatta di persone e di obiettivi comuni.

Una ristrutturazione attenta, consapevole, studiata ed eseguita in ogni minimo dettaglio  come un abito confezionato su misura, perché il centro di tutto il nostro agire, sono le persone. Coloro che dovranno abitare la loro casa dei sogni fino a chi collabora attivamente affinchè l’opera sia perfettamente realizzata.

A chi non è capitato di avere a che fare anche solo con l’idea di rinnovare la propria casa e di sentirsi preso da un senso di inadeguatezza e di incertezza?

Ristrutturare non è solo una questione tecnica, è un viaggio emotivo che ti pone di fronte a tanti interrogativi a cui, se non sei del settore, fai un’estrema fatica a dare risposte.

Quando ci siamo tuffati nell’acquisto e nella ristrutturazione completa di Casa Fm ci siamo resi conto in prima persona di quanto sia complesso far sì che tutti i tasselli del puzzle trovino il loro posto nei tempi e modi immaginati; eppure è il nostro lavoro, quello che quotidianamente aiutiamo i nostri clienti a fare!

Vero! Verissimo!

Il problema è che l’imprevisto è dietro l’angolo. Durante le fasi di demolizione come in quelle di ricostruzione, nella scelta e gestione dei fornitori e nelle pratiche amministrative lo stress può prendere il sopravvento e far perdere lucidità e obiettività. 

Un evento positivo, magari atteso per lungo tempo, potrebbe in un attimo trasformarsi in una strada senza uscita con mille difficoltà da superare per raggiungere, sfiniti, la linea di arrivo.

Noi vogliamo in tutti i modi evitarti queste sensazioni mettendo in campo la nostra esperienza, le capacità, le conoscenze e le persone. Le tue domande avranno risposte dettagliate e questo ti permetterà di rimanere in una dimensione di comfort che solo la piena consapevolezza del percorso intrapreso, sa dare.

Se ti bendassero gli occhi e ti chiedessero di proseguire senza conoscere e vedere il tragitto da percorrere, il tuo corpo si metterebbe immediatamente in uno stato di allerta. 

I sensi si attivano, il respiro accelera e ansia e timore ti colgono alla sprovvista. 

Se, invece, qualcuno ti guidasse con la voce e ti aiutasse a superare ostacoli fino al raggiungimento della destinazione, la tua percezione sarebbe completamente diversa.

La ristrutturazione, se non sei del settore, è come procedere ad occhi bendati verso una meta che conosci ma che devi raggiungere superando mille difficoltà.

Non è meglio, quindi, avere una mano amica che ti guidi aiutandoti, con maggiore leggerezza, a raggiungere il risultato?

Tutto questo preambolo mi è servito sicuramente per farti conoscere meglio la nostra idea di Impresa ma anche, e soprattutto, portarti verso un’ulteriore e nuova consapevolezza: ristrutturare è questione di metodo.

Il metodo Fm

Il metodo Fm

Il Metodo Fm

Come ti ho detto inizialmente, tanti anni di lavoro non sono stati spesi esclusivamente nella realizzazione cantieristica ma fanno parte del nostro bagaglio esperienziale. 

Sono serviti per metterci in gioco, imparare, sperimentare e sbagliare (sì, è giusto anche sbagliare per riconoscere i propri errori e porne rimedio).

Oggi siamo finalmente in grado di affermare di aver trovato la strada giusta per affrontare una ristrutturazione senza ansia.

In grado di dare al tuo tempo il valore che merita, mettendoti a disposizione le nostre conoscenze.

Il metodo Fm vuole essere una linea guida efficace ed efficiente per la gestione lo stress da ristrutturazione: coinvolgendoti nelle decisioni cantieristiche sarai sempre aggiornato su tutte le fasi lavorative e guidato con professionalità e consapevolezza verso le scelte più adatte alla tua idea di casa.

Questa è la base di partenza. 

Ora, voglio descriverti meglio le 4 fasi del Metodo Fm

Ricorda sempre che noi siamo un’impresa di ristrutturazione che può aiutarti anche con gli aspetti tecnici e progettuali ma il nostro metodo è pratico-realizzativo ed incrocia le esigenze del cliente con quelle del progettista incaricato e dell’esecutore (NOI).

1 – Il sopralluogo

E’ la prima forma di contatto con il cliente e lo inserisco in prima linea non solo per dare un’ordine cronologico ma per l’importanza assoluta che gli riconosciamo.

Deve avvenire in tranquillità, ritagliando i giusti tempi valutativi e in presenza di tutti gli interlocutori coinvolti.

Saggi, misurazioni, ma soprattutto ascolto e confronto aperto e propositivo.

Al momento dell’incontro, già in possesso di tutta la vostra documentazione tecnica, attueremo un sopralluogo degli spazi in modo da stabilire o meno la congruità del progetto, definendo i tempo e i costi effettivi ed elaborando una strategia vincente.

 

2- La redazione del preventivo

Non bisogna considerare il preventivo edile come un qualsiasi documento. E’ il nostro biglietto da visita e, in quanto tale, deve essere valorizzato e stilato con particolare cura e chiarezza. 

In presenza di un computo metrico, redatto da un progettista, sarà molto più facile dare il giusto valore alle diverse voci che lo compongono, altrimenti, proprio durante il sopralluogo, sarà il cliente a definire la tipologia di lavorazioni desiderate e, nostra premura, valutarle e definirne il costo.

Voglio subito distruggere un falso mito che ci perseguita: “Il costo al mq non esiste!!”.

O meglio, esiste come valore di massima ma non si può definire prima del sopralluogo e del colloquio con il cliente. Nel rifacimento di un bagno, per esempio, posare una grande lastra di marmo non avrà lo stesso costo della posa di un classico rivestimento in gres.

Farvi aiutare anche nella scelta dei materiali sarà fondamentale per evitare sorprese sul costo finale delle realizzazioni.

Il metodo Fm

Redazione del preventivo

3- Il cronoprogramma e la scelta del Team

La pianificazione attenta e dettagliata delle lavorazioni è indispensabile affinché la ristrutturazione rispetti i tempi concordati con i clienti. 

Per fare questo, ci sono 2 presupposti essenziali che teniamo sempre a specificare: 

  • la ristrutturazione si inizia solo quando c’è una reale certezza sui tempi di consegna di tutti i materiali;
  • eventuali variazioni in corso d’opera comportano necessariamente una variazione di prezzo e tempo, rispetto a quelli precedentemente concordati.

Arrivati a questo punto il cliente ha già delle certezze e, pur non avendo ancora messo piede in cantiere, il grosso della pianificazione è già fatto e, per ciò che ci riguarda, siamo pronti per iniziare.

Il nostro Sistema Impresa è composto da tante realtà che collaborano e si interfacciano tra di loro per garantire il massimo della professionalità e del risultato.

Durante le riunioni settimanali, verranno definite le squadre che dovranno prendere parte alle lavorazioni, con quali modalità e con quali tempistiche.

L’alta specializzazione degli operai consente gli ottimi risultati che siamo abituati a raggiungere.

 

4 – La supervisione

La figura del direttore lavori è di fondamentale importanza in questa fase in cui le lavorazioni entreranno nel vivo. Avere un buon tecnico di riferimento ti aiuterà a dare risposte alle molte domande che sorgeranno durante il corso dei lavori e aiuterà anche noi durante le pose in opera.

Il cliente è, ovviamente, il centro del nostro Metodo ma grazie a questa precisa organizzazione non rimarrà “vittima” della propria ristrutturazione.

La vivrà con serenità e consapevolezza evitando di essere costantemente presente in cantiere per assenza di fiducia verso l’impresa ma, anzi, avendo una chiara visione d’insieme e limitando gli incontri agli step di avanzamento.

Per far sì che ciò avvenga abbiamo puntato molto sul punto 5 che vado immediatamente a descrivervi.

Il metodo Fm

La supervisione

 

5 – La comunicazione

La nostra idea di cantiere non può prescindere dalle tecnologie oggi a disposizione per favorire la comunicazione e lo scambio dei documenti e dei report giornalieri con tutti i soggetti coinvolti.

Per questo stiamo strutturando un’apposita piattaforma digitale che consentirà, mediante credenziali personali, di accedere a tutto ciò che riguarda il cantiere in essere.

Al momento i report sono quotidiani e viaggiano via smartphone, ma tra pochissimo ci sarà uno spazio di condivisione solo tuo in cui tutto sarà archiviato e di facile consultazione, sia per ciò che riguarda la parte amministrativa-contabile che i report fotografici.

Il futuro, secondo la nostra vision, è il cantiere.NET ma senza tralasciare l’importanza assoluta del contatto diretto e di una comunicazione proficua tra le parti.

 

6 -Verifiche finali e consegna chiavi

Siamo al giro di boa, al traguardo finale, il passaggio che conclude la trasformazione della casa e segna anche l’inizio di una nuova vita abitativa.

Il lavoro per le parti coinvolte non è del tutto terminato, ci sono le ultime incombenze burocratiche legate ai collaudi e al rilascio delle certificazioni, la sistemazione degli arredi e degli spazi ad opera dei fornitori scelti.

La consegna delle chiavi sarà probabilmente già avvenuta ma anche in questo caso la comunicazione rimane sempre un punto cruciale del nostro lavoro: prima di chiudere del tutto il cantiere, bisogna assicurarsi che le finiture pattuite siano state del tutto completate.

Ed ora il nostro PLUS, che purtroppo non riguarda il trasloco o i problemi di ristrutturazione, riconosciute come le due principali fonti di stress, ma siamo NOI. 

Le persone che costituiscono il team Fm e che hanno attivamente partecipato alla creazione del metodo. La scelta dell’impresa che svolgerà e, mi auguro, porterà a termine i lavori della vostra casa deve essere fatta con oculatezza e raziocinio. 

 

Se avete conosciuto Massimo e il nostro team attraverso i social, avrete anche compreso quanto sia faticoso per alcune categorie di professionisti mettersi in gioco sui profili, ma lo facciamo. 

Ci mettiamo la faccia e raccontiamo le nostre lavorazioni per farvi comprendere il dietro le quinte delle ristrutturazioni e quante diverse lavorazioni e modalità di attuazione esistono anche per lo stesso rifacimento.

Scegliete bene! Fatevi consigliare e soprattutto chiedete, guardate, valutate!

Non fermatevi alla scelta su carta, ai prezzi letti su un preventivo ma fissate un primo incontro valutativo che sia modo di confronto e conoscenza e poi… buona ristrutturazione!