Cabina armadio in camera da letto

Cabina armadio in camera da letto: organizzare lo spazio

Poter disporre di una cabina armadio in camera da letto è il sogno di chiunque intraprenda una ristrutturazione.

Quando prendiamo contatti con nuovi clienti, le domande che ci vengono fatte più spesso sono: 

”Si potrebbe inserire una cabina armadio nella nostra camera da letto? ” e “Quali sono le dimensioni minime necessarie?”

Le famose riviste di arredo, le belle case degli influencer, i film americani ambientati in enormi e spaziose ville: in ogni luogo da sogno è presente una cabina armadio da sogno, dove tutto è riposto con cura.

Personalizzazione, ordine, suddivisione degli spazi grazie ai numerosi accessori in commercio, possibilità di inserire grandi specchi e addirittura divanetti e toelette: la soluzione perfetta per avere sempre tutto sott’occhio e a portata di mano.

Ma, prima di prendere decisioni affrettate vogliamo darvi delle informazioni di massima così sarete in grado di valutare se è la soluzione giusta per voi!

 

Iniziamo subito con un argomento “scottante”, le dimensioni minime.

Una cabina armadio funzionale ha bisogno di una superficie di almeno 2-2,5 mq. Considerando che i ripiani standard hanno una profondità di 60 cm e che lo spazio necessario per il passaggio è di altri 60 cm, la cabina armadio ha bisogno di almeno di 1,20 m di larghezza. 

Per la lunghezza, l’ideale è non scendere sotto i 2 mt ma, in casi specifici, è possibile adattarlo alle dimensioni della camera da letto e  sviluppare diverse soluzioni.

E’ interessante considerare che, se ben progettata, può essere un elemento di arredo capace di dare importanza all’ambiente ancor più di un ingombrante armadio ad ante. 

Il segreto è una buona valutazione.

 

Come arredare una cabina armadio

Sfruttare ogni centimetro è la prerogativa essenziale per non lasciare spazi inutilizzati e avere un ambiente ottimizzato e funzionale.

Nei cataloghi di tutte le case produttrici di arredi si possono trovare infinite soluzioni sia in termini di materiali che di componibilità.

Si potrebbe dire: ad ogni stanza la sua personale cabina armadio!

 

I moduli indispensabili per comporla sono:

  • una o più appenderie di altezza 150 -160 cm per cappotti e vestiti;
  • vani di altezza 110 cm per gonne, camicie, pantaloni e giacche;
  • ripiani, cassetti, ceste o griglie di 30 cm per golf e magliette;
  • cassetti per la biancheria intima;
  • vassoi estraibili per accessori come cinture e foulard;
  • scarpiera con ripiani inclinati;
  • ripiani per borse.
Come arredare una cabina armadio

Come arredare una cabina armadio (Immagine di: disotti.com)

Tipologie cabina armadio

Le cabine armadio possono essere di 4 tipi differenti:

  1. una stanza adiacente indipendente;
  2. un vano ricavato nella camera da letto esistente;
  3. una divisione solo visiva generalmente da posizionare dietro il letto a creare una quinta;
  4. un semplice arredo contenitore.

 

Per ognuna di queste tipologie ne esistono delle altre legate al materiale scelto per la realizzazione degli spazi divisori e altre ancora legate alla forma che l’ambiente consente di darle.

Unico e fondamentale lavoro strutturale di partenza sarà la creazione di una porta di accesso dall’ambiente letto a quello vestiario.

 

Dove mettere la cabina armadio

Definite le dimensioni della stanza, si potrà decidere quale sia la posizione ottimale per valorizzare l’ambiente e per avere il giusto spazio per ogni arredo.

Optando per la soluzione cabina armadio dietro il letto si avrà veramente la possibilità di giocare sull’effetto scenico inserendo una bella illuminazione e arricchendo la parete con colori o carta da parati. 

L’ideale sarà sviluppare lo spazio armadio a tutta lunghezza e, nel caso di una coppia, sfruttare la forma rettangolare per creare due sezioni separate, magari accessibili dai due opposti lati del letto.

Cabina armadio chiusa o aperta

Molto soggettiva la possibilità di delimitare o meno questo spazio con una porta. 

Senza dubbio utile per limitare l’ingresso di polvere e preservare gli abiti e gli accessori, ma dal punto di vista estetico anche averla “a vista” può essere un’idea originale. In questo ultimo caso sarà fondamentale attrezzarla maggiormente con cassettiere e scatole per tenere i capi al riparo.

Se stai ricavando la cabina armadio da una stanza attigua o non ti piace che i tuoi oggetti personali siano visibili a chi entra nella stanza hai un’infinità di scelta tra i sistemi di chiusura: ante o porte scorrevoli con binario terra-soffitto o a parete, e tantissimi materiali disponibili.

Cabina armadio aperta o chiusa

Cabina armadio aperta o chiusa (Immagine di: disotti.com)

Cabina armadio su misura

Ci rendiamo conto quotidianamente di quanto sia cambiata l’idea di abitare negli ultimi trent’anni: le case moderne hanno dimensioni notevolmente ridotte rispetto a quelle dei nostri nonni e una progettazione millimetrica è necessaria per rendere gli ambienti funzionali e eleganti al contempo.

Come detto, siamo abituati ad immaginare grandi cabine armadio per accogliere outfit adatti ad ogni momento del quotidiano ma anche quelle di dimensioni più ridotte possono essere adatte al compito per cui sono state pensate.

Una soluzione personalizzata sarà l’ideale per:

  • ottimizzare lo spazio a disposizione;
  • trovare la soluzione creativa che più si adatta alla conformazione della stanza o alla disposizione di porte e finestre;
  • Scegliere materiali e design;
  • avere la libertà di dividere gli spazi secondo i vostri criteri e le vostre esigenze.

E se in commercio non ci fosse ciò che cercate? 

Non resterà che rivolgersi ad un bravo artigiano per farla realizzare “a vostra immagine e somiglianza!”

 

Cabina armadio in cartongesso

In questo paragrafo entriamo nel nostro ambito specifico. Il cartongesso è la nostra passione, uno dei materiali più versatili e richiesti del momento.

Le pareti modulabili, che si possono costruire, permettono una completa adattabilità all’ambiente che deve accogliere la cabina armadio consentendo anche di occupare l’intera altezza della stanza e di predisporre un’illuminazione personalizzata.

Oltre alla versatilità, altro punto a favore, è il costo: il cartongesso è un materiale economico che consentirà di risparmiare sull’aspetto strutturale e di avere una maggiore disponibilità economica da investire sugli accessori divisori.

Personalmente ciò che clienti e progettisti ci richiedono più spesso è il suo utilizzo per creare una piccola parete divisoria dietro la testata del letto, magari lasciando la parte superiore aperta per inserire una vetrata che consenta di far entrare luce ed inglobare, così, praticità e design moderno.

 

Cabina armadio a muro

Tutti abbiamo presente i tanto cari armadi a muro che, se si ha la fortuna di averli in casa, possono essere utilizzati per riporre gli oggetti più disparati.

E perchè non valutare l’idea di ampliarne la struttura ed utilizzarli come cabina armadio in camera da letto?

E’ una soluzione salva-spazio originale e intuitiva.

Questo tipo di cabina può essere ricavata in una nicchia, creata con il cartongesso e delimitata da elementi strutturali già esistenti come sottoscala o vani sottotetto per sfruttare in altezza, larghezza e profondità ogni angolo possibile.

Cabina armadio a muro

Cabina armadio a muro

Per caratterizzarli e renderli unici bisogna scegliere bene le ante di chiusura.

Si consigliano quelle scorrevoli per occupare meno spazio possibile, mentre per una maggiore eleganza meglio optare per il vetro o il legno personalizzando colore e ampiezza.

 

Cabina armadio angolare

Anche detta “a L” è la soluzione più adatta quando si hanno a disposizione spazi piccoli o  stanze asimmetriche, perché consente di sfruttare al meglio ogni centimetro.

La parte angolare può essere usata come ampio spazio contenitivo proseguendo, poi, in linearità nell’una o nell’altra direzione a seconda delle dimensioni della camera.

Generalmente si posiziona dalla parte opposta al letto ma è sempre più comune vedere soluzioni “a ponte” che lo includono all’interno della stessa armadiatura creando un unico modulo salva spazio.

Cabina armadio "a ponte"

Cabina armadio “a ponte”

I vari brand di arredamento prevedono soluzioni per tutte le tasche e necessità ma se hai intenzione di ristrutturare, il nostro consiglio è di approfittare del momento e progettare gli spazi in modo che la cabina armadio sia un elemento strutturale imprescindibile della tua nuova casa!